Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
images/210529_017_Piazza_di_Siena_foto_Simone_Ferraro_SFE_0505_copia.jpg

Riscatto Irlanda con Mark Mcauley nel Premio KEP Italia

Deludente in Coppa delle Nazioni (è rimasta fuori dalla seconda manche), l’Irlanda s’è consolata nella prima gara della terza giornata dell’88º CSIO di Roma con Mark Mcauley, vincitore del Premio n. 7 KEP Italia (cat. accumulator con jolly, h. 150; 10.000 €). Il 34enne cavaliere di Dublino è andato a segno con Cap West, facendo il pieno di 65 punti e chiudendo il percorso in un eccellente 45.26. Per Mcauley si tratta del terzo successo in carriera a Piazza di Siena, dopo quella del 2017 nella “potenza” e l’altra del 2019 in una categoria a tempo.  


In tutto sono stati ben 25 su 48 i concorrenti che hanno completato il percorso senza errori, accumulando così 65 punti. Tra questi ancora due italiani sul podio: Emilio Bicocchi, secondo con Flinton (65 punti; 45.44 secondi), e Paolo Paini, terzo con Chaccolie (65; 45.48).



Da segnalare il buon piazzamento di un cavaliere giapponese, Daisuke Fukushima: s’è classificato quarto (65, 45.67) con Tailormade Contou, uno dei cavalli che sono in comproprietà tra la Japan Equestrian Federation e la leggenda tedesca Paul Schockemöhle. Sesta la tedesca Kendra Claricia Brinkop, con De Flipper (65, 46.48), ieri eccellente protagonista del barrage che ha comunque assegnato la Coppa delle Nazioni Intesa Sanpaolo al Belgio.

 

Ph. CONI / Simone Ferraro







Main Partner

Official Partner

Technical Partner

Safety Partner

Con il Patrocinio di