Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

C’era attesa, curiosità e anche un pizzico di legittima preoccupazione per Piazza di Siena anno 0. Anno 0 perché la Piazza di Siena edizione 2017 è stata la prima di un nuovo storico corso: quello della partnership tra Federazione Sport Equestri e il Coni. La preoccupazione si è dissipata in un battito di ciglia per lasciare spazio a un bilancio, come hanno testimoniato il presidente federale Marco Di Paola e il direttore marketing del Coni, Diego Nepi, esaltante. Ma se non bastassero le loro parole di totale soddisfazione, una voce importante arriva dal mondo social: due milioni di visualizzazioni tra facebook e istagram con un incremento del 350% rispetto al 2016. Oltre 50 ore di live streaming sul sito e sul canale di youtube. Oltre 10 mila fan e follower su facebook e istagram, +61% rispetto al 2016, oltre 810 mila utenti raggiunti, +410% del 2016. Nuovo sito web con oltre 40 mila utenti e 250 mila visualizzazioni di pagina.

 

Dati che poi hanno positivamente inciso sulle presenze del pubblico: tribune sempre esaurite e il prato di fronte la Casina Raffaello affollato da ragazzi e famiglie. Proprio il target voluto da Coni e Fise che non a caso hanno coniato per la manifestazione lo slogan “Il cuore oltre”.

 

Certo, una bella mano al successo della partenership (Coni-Fise) e all’esordio di Marco Di Paola nella qualità di presidente, è arrivata dagli attori protagonisti dell’evento, vale a dire cavalieri, amazzoni e cavalli. Non solo l‘impresa nella Coppa delle Nazioni, ma cinque vittorie azzurre in Premi Csio, sono il testimonial più convincente dello stato di salute dell’equitazione di casa nostra.

 

“Meglio di così non potevo augurarmi – dice Marco Di Paola - Sono arrivati i risultati, che emozione vincere la Coppa delle Nazioni, e quella partnership che abbiamo fortemente voluta, cullata ci ha dato le risposte che aspettavamo. Un successo completo. Con questa edizione abbiamo riscattato tanti anni di insuccessi. Invertita la tendenza da domani il nostro impegno sarà quello di fare sempre di più, facendo di Piazza di Siena il più importante Concorso europeo. In queste occasioni i ringraziano tutti quelli che hanno contributo al successo organizzativo e una menzione ai nostri sponsor che, sono convinto, confermeranno per i prossimi anni il loro impegno. Credo che questo risultato sia dovuto a una serie di elementi. Quello catalizzatore è legato alla figura di Diego Nepi, poi la nostra umiltà. Puntavamo a ritrovare i sapori del nostro mondo, senza strafare. Un altro passo al quale stiamo pensando è quello del ritorno in campo in erba. Pensiamo a diventare il Wimbledon dell’equitazione. Un altro impegno è quello di ridar vita al galoppatoio ora in uno stato di degrado vergognoso”.

 

“Il primo ringraziamento non può che andare la Federazione – dice Diego Nepi Mi è bastata la giornata che ho trascorso accanto al presidente Di Paola durante la Coppa delle nazioni, per capirne le potenzialità e la voglia di portare Piazza di Siena all’evento di equitazione primo al mondo, mi spingo oltre il desiderio del presidente. In questo primo anno di partnership abbiamo avuto due milioni di giro di affari, con una piccola perdita che era in preventivo. Puntiamo nel 2018 al pareggio di bilancio e nel 2019 a degli utili. Simo all’inizio e dobbiamo far capire a tutti, Roma Capitale, sovraintendenze, sponsor le nostre capacità organizzative e convincerli a darci fiducia. Abbiamo tanti obiettivi da raggiungere e uno di questi è quello di far vivere l’evento quattordici ore al giorno. Piazza di Siena è un bacino naturale, di Roma, dei romani. E’ vero, si sta pensando al ripristino del campo in erba, vale a dire il colore naturale. Ci sono diverse problematiche che stiamo studiando e altre ne valuteremo. Abbiamo parlato già con lo chef de piste Uliano Vezzani che si è mostrato entusiasta. Vedremo”.

 

Impossibilitato a intervenire l’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, ha rilasciato una dichiarazione: “Una avventura entusiasmante e siamo molto soddisfatti che per il secondo anno di fila Intesa Sanpaolo sia stato presente a Piazza di Siena in qualità di Title sponsor. L’edizione di quest’anno ha ancora una volta coniugato l’esaltazione della bellezza al valore dello sport e dell’agonismo. L’augurio è che da Piazza di Siena possano emergere, al di là dell’aspetto agonistico, tanti ragazzi e ragazze impegnati nello sport e nella vita”.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); if(typeof acymailing == 'undefined'){ var acymailing = Array(); } acymailing['NAMECAPTION'] = 'Nome'; acymailing['NAME_MISSING'] = 'Inserisci il tuo nome.'; acymailing['EMAILCAPTION'] = 'Email'; acymailing['VALID_EMAIL'] = 'Inserisci un indirizzo email valido.'; acymailing['ACCEPT_TERMS'] = 'Leggi le note sulla Privacy e sui Termini di Utilizzo'; acymailing['CAPTCHA_MISSING'] = 'Inserisci il codice di sicurezza visualizzato nell\'immagine'; acymailing['NO_LIST_SELECTED'] = 'Si prega di selezionare le liste a cui si desidera iscriversi'; acymailing['level'] = 'enterprise'; acymailing['reqFieldsformAcymailing57641'] = Array('name','html'); acymailing['validFieldsformAcymailing57641'] = Array('Inserisci un valore per il campo Nome','Inserisci un valore per il campo Ricezione'); acymailing['excludeValuesformAcymailing57641'] = Array(); acymailing['excludeValuesformAcymailing57641']['name'] = 'Nome'; acymailing['excludeValuesformAcymailing57641']['email'] = 'Email'; jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });